Refresh this page ASOCIASION CHAJULESE
   
logo botteghe del mondo

ASOCIASION CHAJULESE

L’Asociación Chajulense Va’l Vaq Quyol, (il cui nome in lingua maya-ixil significa “l’unione”) è stata fondata nel 1988, grazie all’appoggio della chiesa cattolica locale, con l’obiettivo di promuovere il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione maya-ixil. L’area in cui ha sede l’associazione è la zona settentrionale del dipartimento di El Quiché, e precisamente il villaggio di San Gaspar Chajul e quelli immediatamente limitrofi. Alla povertà che opprime la zona si è aggiunto, a partire dagli anni ’80, il conflitto armato nel paese, che non ha permesso lo svolgimento delle tradizionali attività agricole (produzione di mais e fagioli per l’autoconsumo) e pastorali della popolazione.

L’associazione affonda le sue radici alla metà degli anni ’70, quando per la prima volta venne fondata una cooperativa di risparmio e credito, in seguito sciolta a causa della guerra. A questo proposito va ricordato che il dipartimento di El Quiché, in cui si trova il comune di San Gaspar Chajul, sede dell’associazione, è stato per vario tempo al centro di terribili episodi di violenza da parte dell’esercito guatemalteco intento a debellare ogni sforzo organizzativo e cooperativistico.

Attualmente il progetto Asociación Chajulense Va’l Vaq Quyol ruota attorno ad una serie di attività comunitarie a carattere economico e sociale per promuovere il miglioramento delle condizioni di vita della locale popolazione maya-ixil. L’Asociación Chajulense Va’l Vaq Quyol produce prodotti tessili ed alimentari. Alla tradizionale coltura del caffè (soprattutto destinata all'esportazione anche nel circuito del commercio equo e solidale italiano) l'Associazione ha attivato molteplici progetti finalizzati all'economia e al consumo locale quali la produzione di latte, burro, formaggi, uova, marmellate. Merita una nota particolare il progetto di orti comunitari la cui produzione è pianificata a seconda delle caratteristiche climatiche della zona e delle esigenze alimentari delle comunità. Gli scambi dei prodotti avvengono attraverso una centrale di distribuzione a cui accedono a condizioni di vantaggio sia i produttori che i consumatori.

La materia prima per la produzione tessile, il filo, che precedentemente proveniva esclusivamente da acquisti all’ingrosso effettuati presso negozi privati ora proviene, almeno in parte da cooperative di produzione nazionali. Si tratta sempre di tessuti tipici locali che vengono lavorati dalle donne chajulensi, per le quali la tessitura rappresenta un’attività tipica, che apprendono fin da bambine, e alla quale dedicano varie ore della loro giornata. Il lavoro viene svolto con il tradizionale telaio a cintura, in cui la stoffa si tende fra il tessitore e un albero o palo posto di fronte; i prodotti esportati vengono ricavati dalle stesse stoffe utilizzate dalle donne come vestito tradizionale, opportunamente tagliati e cuciti con alcune macchine per cucire acquistate dall’Asociación con il fondo comune costituito da una percentuale fissa sulle vendite effettuate.

L’Asociación Chajulense Va’l Vaq Quyol già ha rapporti di cooperazione e di commercio equo e solidale con il Consorzio CTM soprattutto per quanto riguarda la commercializzazione del caffè.

La Cooperativa Sociale Terre Solidali ha invece un rapporto finalizzato esclusivamente alla valorizzazione dell'artigianato di Chajul e alla sua commercializzazione oltre ad aver instaurato, dal gennaio 2006, un rapporto di cooperazione di solidarietà con l'Associazione Chajulense. In particolare gli impegni di Terre Solidali oltreché garantire ai produttori un prezzo equo secondo i criteri riconosciuti a livello internazionale sono tesi a finanziare i progetti di educazione comunitaria attraverso l'apertura di centri di documentazione (piccole biblioteche di villaggio) dove i giovani potranno documentarsi sul recente passato che per ovvie ragioni politiche tende ad essere rimosso a partire dai programmi scolastici.

 

 

 

Uffici & show room - Via Zeffiro Massa 91 - Tel. & Fax 0184.504931 - info@terresolidali.it